Archivi categoria: news

#ottimismodellavolontà

Eppure le prove esistono, devono esistere. Perché i fatti provocano sempre anche effetti collaterali impossibili da controllare e nascondere. Certo, le sue tracce sono molto difficili da trovare perché è molto bravo. Ma io devo insistere con pazienza… Conoscere di più come funziona la sua mente per capire che tipo di errori può commettere. Nessuno è perfetto…

(Duval)

#nelprofondo

Un guscio… nero, liscio, resistente per “proteggere” quel poco che rimane della nostra vita. Ma sono apparse piccole crepe, da cui potrebbe arrivare un soffio di aria fresca e il profumo di cose diverse, che esistono… e si possono raggiungere.
(Niki)

#emergenzadigitale

Questi incidenti… piccoli, strani, astuti…Non possono essere casuali. Ed hanno un aspetto così familiare… Qualcuno mi sta dando la caccia, con i miei stessi metodi… imparati nel ventre del mio computer violato! Ma io combatterò. Sono già sopravvissuto una volta, e non mi lascerò portar via questa seconda vita.

(Alex)

#emergenzadigitale

 …il mio computer violato!!! I miei segreti esposti ad occhi indiscreti, forse ostili. Non mi resta che sperare nella efficacia del codice con cui li ho cifrati. Ma se attaccati con l’esperienza giusta, nessun codice può resistere a lungo. Devo reagire… rintracciare le origini di questo assalto… Non posso stare fermo ad aspettare…
(Alex)

#nelprofondo

Anche quell’importante commissario di polizia mi ha chiesto se sono davvero sicuro della tesi che sostengo. Ma io lo sono, anche se le certezze assolute non appartengono al mondo reale. Inoltre, per affermarmi nel mondo del giornalismo che conta devo fare qualcosa di straordinario, che mi caratterizzi. E queste “morti eccellenti” rappresentano un soggetto in grado di attirare l’attenzione del pubblico. Solo opportunismo professionale? No, perché  io sono davvero convinto che si tratti di omicidi. Lo penso e, soprattutto, lo “sento”. Certo, non è facile trovare prove là dove la polizia non è riuscita. E cercarle potrebbe rivelarsi anche pericoloso… almeno fino a quando i miei articoli non saranno diventati abbastanza famosi da costituire un’assicurazione sulla vita, perché toccarmi significherebbe rivelarsi… E, comunque, il pericolo è parte del mio lavoro. Perciò, devo mettere da parte ogni dubbio e continuare a darmi da fare.

(Duval)

#nelprofondo

Come particelle nel vuoto, che fatalmente si attraggono l’una verso l’altra ma poi costrette ad allontanarsi di nuovo… Inestinguibile movimento dentro un guscio nero e liscio, resistente dove esistiamo soltanto noi. Dove manca l’aria e non arriva mai il sole. E tutto per “proteggere” la nostra vita. O quel poco che ne rimane. Eppure, io so… sento che oltre la barriera che ci tiene segregati da tutto ci sono ancora persone reali, che non devono nascondersi da nessuno ed hanno una vita vera. Alex pensa che per noi ormai non ci sia più posto in quel mondo. Ma si sbaglia. E devo convincerlo a superare le sue paure…
(Niki)

#nelprofondo

No! Nonostante le parole di Niki io non appartengo alla categoria degli assassini. Non toccherei mai un’arma o un veleno. Non saprei nemmeno come fare. Io gioco soltanto con le probabilità di eventi che possono capitare a chiunque in qualunque momento per renderli quasi certi. E per questo, servono intelligenza e conoscenze scientifiche… Perciò, è necessario dare tutto di se stessi, mettersi in gioco…  per sentirsi padrone delle cose e del proprio destino. D’altra parte, la vita di ciascuno è appesa ad un filo. Si muore per le cause più strane e diverse. E il confine tra caso e determinismo è così sottile che spesso sfuma nel nulla…
(Alex)