#nelprofondo

No! Nonostante le parole di Niki io non appartengo alla categoria degli assassini. Non toccherei mai un’arma o un veleno. Non saprei nemmeno come fare. Io gioco soltanto con le probabilità di eventi che possono capitare a chiunque in qualunque momento per renderli quasi certi. E per questo, servono intelligenza e conoscenze scientifiche… Perciò, è necessario dare tutto di se stessi, mettersi in gioco…  per sentirsi padrone delle cose e del proprio destino. D’altra parte, la vita di ciascuno è appesa ad un filo. Si muore per le cause più strane e diverse. E il confine tra caso e determinismo è così sottile che spesso sfuma nel nulla…
(Alex)